Editorial Policies

Focus and Scope

The journal, founded in 1987 at the Department of Philosophy and Social Sciences of the University of Salento, in collaboration with the "Italian Centre for Phenomenological Research" in Rome, has been classified by the National Agency for the Evaluation of the University System (ANVUR) as a "scientific journal". The title Segni e Comprensione identifies the editorial proposal: to establish a journal as a phenomenological-hermeneutical tool for investigating the issues of contemporary philosophical-educational debate. In fact, in these three decades the journal has been a significant national and international crossroads of knowledge and methods, which through theoretical elaboration have enriched the philosophical and cultural landscape of our time: from the philosophy of existence to sociology and pedagogy, from the philosophy of language to psychology, up to issues related to current events. The journal publishes original articles and book reviews.

 

The journal accepts manuscripts in English, Italian, French, German, Spanish, Portuguese, Russian and Albanian (in honor of the many souls that make up our Department) and adopts a double-blind refereeing process.

In the journal website and submit their manuscript using the New Submission feature. Guidelines and templates for authors are available on the journal’s home page, at the link Author’s_Guidelines.

Each volume will include papers, notes and reviews. There is no set maximum length for papers, but we suggest they should be 10-25 pages long. The notes and reviews should be 2-10 pages long.

Each author may submit a maximum of one manuscript and one review per issue. Only original manuscripts which have not been submitted to other journals will be accepted. The originality of the manuscript will be assessed through specific anti-plagiarism systems, before the manuscript is sent to reviewers. Manuscripts should meet the typographical and editorial standards specified in the journal’s website.

 

 

La rivista, fondata nel 1987 presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze Sociali dell'Università del Salento, in collaborazione con il "Centro Italiano di Ricerche Fenomenologiche" di Roma, è stata classificata dall'Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario (ANVUR) come "rivista scientifica". Il titolo Segni e Comprensione identifica la proposta editoriale: fondare una rivista come strumento fenomenologico-ermeneutico per indagare le questioni del dibattito filosofico-educativo contemporaneo. Infatti, in questi tre decenni la rivista è stata un significativo crocevia nazionale e internazionale di saperi e metodi, che attraverso l'elaborazione teorica hanno arricchito il panorama filosofico e culturale del nostro tempo: dalla filosofia dell'esistenza alla sociologia e alla pedagogia, dalla filosofia del linguaggio alla psicologia, fino alle questioni legate all'attualità. La rivista pubblica articoli originali e recensioni di libri.

 

La rivista accetta manoscritti in inglese, italiano, francese, tedesco, spagnolo, portoghese, russo e albanese (in onore delle tante anime che compongono il nostro Dipartimento) e adotta un processo di refereeing in doppio cieco.

Nel sito web della rivista e presentare il loro manoscritto utilizzando la funzione New Submission. Linee guida e modelli per gli autori sono disponibili sulla home page della rivista, al link Author's_Guidelines.

Ogni volume includerà articoli, note e recensioni. Non c'è una lunghezza massima stabilita per gli articoli, ma suggeriamo che siano lunghi 10-25 pagine. Le note e le recensioni dovrebbero essere lunghe 2-10 pagine.

Ogni autore può presentare al massimo un manoscritto e una recensione per numero. Saranno accettati solo manoscritti originali che non sono stati presentati ad altre riviste. L'originalità del manoscritto sarà valutata attraverso specifici sistemi antiplagio, prima che il manoscritto sia inviato ai revisori. I manoscritti devono rispettare gli standard tipografici ed editoriali specificati nel sito web della rivista.

 

Section Policies

Fulltext version

Unchecked Open Submissions Checked Indexed Checked Peer Reviewed

Articoli

Checked Open Submissions Checked Indexed Checked Peer Reviewed
 

Peer Review Process

All manuscripts will undergo a double-blind peer-review process. Reviewers are chosen by the Section Editors among the members of the Scientific Committee, on the basis of their expertise in the field of the manuscript's topic. If necessary, external reviewers can be contacted. Each manuscript is sent to two reviewers.

Only original manuscripts which have not been submitted to other journals will be accepted. The originality of the manuscript will be assessed through specific anti-plagiarism systems, before the manuscript is sent to reviewers.

 

The criteria by which reviewers are asked to judge submissions are:

- how intelligible are the abstract, the title, and the overall structure of the paper
- how relevant and innovative is the paper for the international scientific community
- is the literature review complete and coherent with the paper’s aims and methods
- has a coherent and appropriate method of investigation been adopted
- are the findings, discussions and conclusions clearly organized and illustrated
- are the references up to date
- is the paper grammatically and formally acceptable

 

Tutti i contributi inviati alla Rivista seguono un processo di referaggio tra pari di tipo double-blind. I revisori vengono scelti dai Section Editor tra i membri del Comitato Scientifico, in base alla loro competenza specifica sull'argomento trattato nel contributo. Se necessario, possono essere coinvolti revisori esterni. Ogni contributo è assegnato a due revisori.

Potranno essere accettati solo contributi inediti e che non siano contemporaneamente stati inviati ad altre riviste per accettazione. L’originalità del contributo verrà valutata tramite appositi sistemi antiplagio, prima di essere inviato ai revisori. I contributi dovranno rispettare le norme tipografiche e redazionali specificate sul sito della rivista.

 

Come guida per la revisione utilizzare i seguenti punti:

- chiarezza espositiva, efficacia dell’abstract, efficacia del titolo, struttura dell’articolo
- originalità e rilevanza (innovativo contributo all’ambito di ricerca per la comunità scientifica internazionale, visione interdisciplinare, coerenza tematica, ecc.) 
- completezza e coerenza della rassegna della letteratura scientifica esistente e pertinente - metodo di analisi chiaro ed adeguato 
- chiarezza e organicità della discussione e delle conclusioni 
- bibliografia ricca e aggiornata 
- correttezza grammaticale e formale

 

Publication Frequency

The journal is published until 2017, from 2018 in two issues per year.

La rivista è pubblicata fino al 2017, dal 2018 in due numeri all'anno.

 

Open Access Policy

This publication provides immediate open access to its content on the principle that making research freely available to the public supports a greater global exchange of knowledge.

Authors who publish with this publication accept all the terms and conditions of the Creative Commons license at the link below.

http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/it/legalcode

 

Questa pubblicazione fornisce un accesso aperto immediato al suo contenuto per rendere  la ricerca liberamente disponibile al pubblico e favorire un maggiore scambio globale di conoscenze.

Gli autori che pubblicano in questa rivista accettano i termini e le condizioni specificate nella licenza Creative Commons di cui al link sottostante.

http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/it/legalcode

 

Publication Ethics

Segni e Comprensione is a double-blind peer reviewed scientific journal which follows the ethic statements of COPE (Committee on Publication Ethics) Best Practice Guidelines for Journal Editors. All possible measures against any publication malpractice are taken. All parts involved – editors, referees and authors - must know and agree on these ethic principles.

 

Code of Ethics

 

1) Publication decision and duties of the Editor

The Management of the Journal, the Scientific Committee and the members of the Editorial Board are solely responsible for the decision to publish articles submitted to the Journal. In their decisions, they are bound to respect the strategies and editorial approach of the Journal. They are also bound by the legal provisions in force regarding defamation, copyright infringement and plagiarism.

In making its decisions, the Management avails itself of the support of at least two reviewers chosen among scholars and experts external to the Scientific Committee and the Editorial Board itself, according to a double-blind peer review procedure.

The members of the Editorial Board are required to evaluate the manuscripts for their scientific content, without distinction of race, sex, sexual orientation, religious belief, ethnic origin, citizenship, orientation.

ethnic origin, citizenship, scientific, academic, or political orientation of the authors.

The Editor-in-Chief, the Scientific Committee, and the Editorial Board are required not to disclose any information about submitted manuscripts to anyone other than the authors, reviewers, and potential reviewers.

Unpublished material contained in manuscripts submitted to the Journal may not be used by members of the Editorial Board for their own research without the author's consent.

If the Editorial Board detects or receives reports of errors or inaccuracies, conflict of interest, or plagiarism in a published article, it will promptly notify the author and publisher and take the necessary action to clarify the issue and, if necessary, withdraw the article or publish a retraction.

 

2) Duties of Reviewers

The members of the Scientific Committee assist the Editor-in-Chief and the Editorial Board in editorial decisions and may, if necessary, indicate to the author corrections and improvements to the manuscript. A selected reviewer who does not feel qualified to review the assigned manuscript, or who knows that he or she will not be able to perform the review in the required time frame, must notify the Editorial Board of his or her decision and waive participation in the review process.

Manuscripts received for review must be treated as confidential documents. They must not be shown to or discussed with anyone not authorized in advance by the Editorial Board.

Reviewing must be conducted with objectivity. It is not allowed to criticize or personally offend an author. Reviewers must express their opinions clearly and with the support of documented arguments. Each statement, observation, or argument reported should preferably be accompanied by a corresponding citation. The reviewer should call the attention of the Editorial Board if he or she perceives a substantial similarity or overlap between the manuscript under review and any other published paper of which he or she is aware. Information or ideas obtained through the review of manuscripts must be kept confidential and not used for personal gain.

Reviewers must not accept manuscripts if they have a conflict of interest resulting from competition, partnership, or other connection with authors, companies, or entities that have a relationship with the authors, companies, or entities related to the subject of the manuscript.

 

3) Duties of authors

Authors must ensure that their work is completely original and, if the work and/or words of other authors are used, that they are appropriately paraphrased or quoted verbatim; in any case, reference to the work of other authors must always be indicated.

Authors are required to cite all publications that have had influence in determining the nature of the proposed work. Authors of articles based on original research must present an accurate account of the work performed, as well as an objective discussion of its significance. Relevant data must be accurately represented in the manuscript.

Manuscripts must contain sufficient detail and references to allow others to reproduce the research performed. Fraudulent or wilfully inaccurate statements constitute unethical behaviour and are inadmissible.

Proposed manuscripts must not have been published as copyrighted material in other journals. Manuscripts under review by the journal must not be submitted to other journals for publication. By submitting a manuscript, the author(s) agree that if the manuscript is accepted for publication, all rights of economic exploitation, without limitation of space and by all means and technologies currently existing and/or in the future developed, will be transferred to the Journal's Editors.

Literary authorship of the manuscript is limited to those who made a significant contribution to the conception, design, execution, or interpretation of the study. All those who made a significant contribution must be listed as co-authors. If there are other individuals who participated in substantial aspects of the research project, they must be acknowledged and listed as contributors in the acknowledgements. The referring author must ensure that all relevant co-authors are included in the manuscript, have seen and approved the final version of the manuscript, and agree on submission for publication.

Authors must disclose in the manuscript financial or other types of conflicts of interest that may affect the results or interpretation of the manuscript. All sources of financial support for the project must be indicated. If an author finds significant errors or inaccuracies in the published manuscript, he or she has a duty to notify the journal editorial board or publisher promptly and cooperate with them in order to retract or correct the manuscript.

 

Segni e Comprensione è una rivista scientifica in doppio cieco che segue le dichiarazioni etiche del COPE (Committee on Publication Ethics) Best Practice Guidelines for Journal Editors. Vengono prese tutte le misure possibili contro qualsiasi malcostume di pubblicazione. Tutte le parti coinvolte - redattori, referee e autori - devono conoscere e concordare su questi principi etici.

 

Codice etico

SEGNI E COMPRENSIONE

1) Decisione di pubblicazione e doveri dell’Editore

La Direzione della Rivista, il Comitato Scientifico e i membri del Comitato di Redazione sono i soli responsabili della decisione di pubblicare gli articoli sottoposti alla Rivista stessa. Nelle loro decisioni, essi sono tenuti a rispettare le strategie e l’impostazione editoriale della Rivista. Essi sono inoltre vincolati dalle disposizioni di legge vigenti in materia di diffamazione, violazione del copyright e plagio.

Nell’assumere le proprie decisioni, la Direzione si avvale del supporto di almeno due revisori scelti tra studiosi ed esperti esterni al Comitato Scientifico e allo stesso Comitato di Redazione, secondo una procedura di double-blind peer review.

I membri del Comitato di Redazione sono tenuti a valutare i manoscritti per il loro contenuto scientifico, senza distinzione di razza, sesso, orientamento sessuale, credo religioso, origine

etnica, cittadinanza, di orientamento scientifico, accademico o politico degli autori.

Il Direttore, il Comitato Scientifico e il Comitato di Redazione sono tenuti a non divulgare alcuna informazione sui manoscritti inviati a nessun altro soggetto diverso dagli autori, revisori e potenziali revisori.

Il materiale inedito contenuto nei manoscritti sottoposti alla Rivista non può essere usato dai membri del Comitato di Redazione per proprie ricerche senza il consenso dell’autore.

Se il Comitato di Redazione rileva o riceve segnalazioni in merito ad errori o imprecisioni, conflitto di interessi o plagio in un articolo pubblicato, ne darà tempestiva comunicazione all’autore e all’editore ed intraprenderà le azioni necessarie per chiarire la questione e, in caso di necessità, ritirerà l’articolo o pubblicherà una ritrattazione.

2) Doveri dei revisori

I membri del Comitato scientifico assistono il Direttore e il Comitato di Redazione nelle decisioni editoriali e possono eventualmente indicare all’autore correzioni e accorgimenti atti a migliorare il manoscritto.

Il revisore selezionato che non si senta qualificato alla revisione del manoscritto assegnato, o che sappia di non essere in grado di eseguire la revisione nei tempi richiesti, deve notificare la sua decisione al comitato di redazione, rinunciando a partecipare al processo di revisione.

I manoscritti ricevuti per la revisione devono essere trattati come documenti riservati. Essi non devono essere mostrati o discussi con chiunque non sia previamente autorizzato dal Comitato di Redazione.

La revisione deve essere condotta con obiettività. Non è ammesso criticare o offendere personalmente un autore. I referee devono esprimere le proprie opinioni in modo chiaro e con il supporto di argomentazioni documentate. Ogni dichiarazione, osservazione o argomentazione riportata deve preferibilmente essere accompagnata da una corrispondente citazione.

Il revisore deve richiamare l’attenzione del Comitato di Redazione qualora ravvisi una somiglianza sostanziale o una sovrapposizione tra il manoscritto in esame e qualunque altro documento pubblicato di cui è a conoscenza. Le informazioni o idee ottenute tramite la revisione dei manoscritti devono essere mantenute riservate e non utilizzate per vantaggio personale.

I revisori non devono accettare manoscritti qualora versino in posizione di conflitto di interessi

derivante da rapporti di concorrenza, di collaborazione, o altro tipo di collegamento con gli autori, aziende o enti che abbiano relazione con l’oggetto del manoscritto.

3) Doveri degli autori

Gli autori devono garantire che le loro opere siano del tutto originali e, qualora siano utilizzati il lavoro e/o le parole di altri autori, che queste siano opportunamente parafrasate o citate letteralmente, in ogni caso, il riferimento al lavoro di altri autori deve essere sempre indicato.

Gli autori hanno l’obbligo di citare tutte le pubblicazioni che hanno avuto influenza nel determinare la natura del lavoro proposto. Gli autori di articoli basati su ricerca originale devono presentare un resoconto accurato del lavoro svolto, nonché una discussione obiettiva del suo significato. I dati relativi devono essere rappresentati con precisione nel manoscritto.

I manoscritti devono contenere sufficienti dettagli e riferimenti per permettere ad altri la riproduzione della ricerca svolta. Dichiarazioni fraudolente o volontariamente inesatte costituiscono un comportamento non etico e sono inammissibili.

I manoscritti proposti non devono essere stati pubblicati come materiale protetto da copyright in altre riviste. I manoscritti in fase di revisione dalla rivista non devono essere sottoposti ad altre riviste ai fini di pubblicazione. Inviando un manoscritto, l’autore/gli autori concordano sul fatto che, se il manoscritto è accettato per la pubblicazione, tutti i diritti di sfruttamento economico, senza limiti di spazio e con tutte le modalità e le tecnologie attualmente esistenti e/o in futuro sviluppate, saranno trasferiti alla Direzione della Rivista.

La paternità letteraria del manoscritto è limitata a coloro che hanno dato un contributo significativo per l’ideazione, la progettazione, l’esecuzione o l’interpretazione dello studio. Tutti coloro che hanno dato un contributo significativo devono essere elencati come co-autori. Qualora vi siano altri soggetti che hanno partecipato ad aspetti sostanziali del progetto di ricerca, devono essere riconosciuti ed elencati come contributori nei ringraziamenti. L’autore di riferimento deve garantire che tutti i relativi coautori siano inclusi nel manoscritto, che abbiano visto e approvato la versione definitiva dello stesso e che siano d’accordo sulla presentazione per la pubblicazione.

Gli autori devono indicare nel manoscritto conflitti finanziari o altre tipologie di conflitto di interessi che possono influenzare i risultati o l’interpretazione del manoscritto. Tutte le fonti di sostegno finanziario al progetto devono essere indicate. Qualora un autore riscontri errori significativi o inesattezze nel manoscritto pubblicato ha il dovere di comunicarlo tempestivamente al comitato di redazione della rivista o all’editore e cooperare con gli stessi al fine di ritrattare o correggere il manoscritto.

 

Referee

Referee 2020

Audegean Philippe (University of Nice - Sophia Antipolis)
Carbone Mauro (Université Jean Moulin Lyon 3)
Carillo Gennaro (Università Suor Orsola Benincasa di Napoli)
Corlianò Emanuela (Università del Salento)D’Arcangeli Antonio (Università dell’Aquila)
Forcina Marisa (Università del Salento)
Godino Antonio (Università del Salento)
Grasso Elsa (University of Nice - Sophia Antipolis)
Jean Grégori (University of Nice - Sophia Antipolis)
Palombi Fabrizio (Università della Calabria)
Piccinno Marco (Università del Salento)
Tundo Laura (Università del Salento)
Zamboni Chiara (Università di Verona)

 

Referee 2019

Annacontini Giuseppe (Università del Salento)
Arriaga Mercedes Florence (Universidad de Sevilla)
Betti Carmen (Università di Firenze)
Castro Florencio Vicente (Universitad de Extremadura - Spagna)
Holub Renate (University of California - Berkeley)
Invitto Giovanni (Università del Salento)
Leopizzi Marcella (Università del Salento)
Meschini Franco (Università del Salento)
Pagano Riccardo (Università di Bari)
Scarafile Giovanni (Università di Pisa)
Sorge Valeria (Università degli Studi di Napoli "Federico II")
Taillibert Christel (University of Nice - Sophia Antinopolis)
Worms Frédéric (ENS France)

 

Referee 2018

Angelo Bruno (Università del Salento)
Armenise Gabriella (Università del Salento)
Barbaras Renaud (Université de Paris I Panthéon-Sorbonne)
Bosna Vittoria (Università di Bari)
Cagnolati Antonella (Università di Foggia)
Cavallera Hervé Antonio (Università del Salento)
Colonnello Pio (Università della Calabria)
Perrone Capano Lucia (Università di Foggia)
Pesare Franca (Università di Bari)
Sulpizio Fabio (Università del Salento)
Taminiaux Pierre (Georgetown University)
Venuleo Claudia (Unievrsità del Salento)



Questo sito utilizza un cookie tecnico per consentire la corretta navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa.



e-ISSN: 1828-5368