«Come disgusta il linguaggio retorico patriottardo del radicalume»: Carlo Rosselli, Giustizia e Libertà, et le quotidien radical «L'OEuvre»


Abstract


IT
Questo saggio - estratto ed adattato da una tesi dottorale in corso di redazione - approfondisce i rapporti intercorsi durante gli anni Trenta tra il movimento antifascista italiano Giustizia e Libertà (GL) ed il quotidiano francese di tendenza radicale, «L’OEuvre». Questo giornale vicino agli ambienti governativi d’oltralpe s’interessò, in effetti, ad alcune delle iniziative più clamorose portate avanti dagli antifascisti italiani in esilio; in particolar modo, diversi articoli furono consacrati ai vari tentativi di voli antifascisti - i giudizi furono benevolenti o critici, a seconda degli autori e delle contingenze politiche. Dal canto loro, i dirigenti giellisti si rivelarono particolarmente reattivi nel partecipare, e talvolta nell’iniziare, dibattiti e polemiche sulle colonne di questa pubblicazione; l’obiettivo di tali interventi consisteva quasi sempre nella sensibilizzazione del lettorato democratico e progressista francese circa la politica interna ed estera del governo italiano. Tale proselitismo presso la stampa straniera era particolarmente sintomatico dell’approccio «attivista» di Carlo Rosselli, il capo carismatico di GL; questa strategia teneva conto dei caratteri totalitari del regime mussoliniano, allargando la lotta antifascista al terreno dell’informazione e della cultura.
EN
This essay - extracted and adapted from a doctoral thesis which is currently being written - adresses the relationship between the Italian antifascist movement Giustizia e Libertà (GL) and the French radical-leaning daily newspaper «L’OEuvre». This publication close to the French government showed interest in some of the most sensational initiatives pursued by the Italian antifascists in exile; more precisely, several articles focused on failed and successful attempts of antifascist flights. For their part, GL leaders proved to be particularly reactive in participating, and sometimes even starting debates with this newspaper; these initiatives were almost always aimed at awakening the French democratic and progressive readers on the Italian government’s domestic and foreign policy. Proselytism with the foreign press was a particularly symptomatic point of the «activist» approach of GL charismatic leader Carlo Rosselli; this strategy took into account the totalitarian features of Mussolini’s regime, as it broadened the antifascist fight to the field of information and culture.

Keywords: Carlo Rosselli; Giustizia e Libertà; «L’OEuvre»; Parti républicain; Parti radical; Party radical-socialiste; Giustizia e Libertà; L’OEuvre»; Republican Party; Radical Party; Socialist Party

Full Text: PDF

Refbacks

  • There are currently no refbacks.


Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.